“The fact is that she’s not only a great singer who sings in many languages, and beautiful, but she’s an artist who can communicate directly with the audience”
(Mervon Metha, Executive Director Royal Conservatory of Music of Toronto)

“Pilar is an exceptional singer and a powerhouse performer who commands your attention from beginning to end of show” (Fiona Black – The Cultch, Vancouver)

“Blessed with a superb voice, a confident stage presence, a sense of humour, and an obvious passion for her art, Pilar is that rare artist able  to connect with audiences at every level”  (Don Griffith – Saskatoon Jazz Society)

Divine Pilar” (JazzdaGama)

“Un’artista raffinata e cosmopolita” (Gabriele Antonucci – Panorama)
http://www.panorama.it/musica/pilar-quella-di-palermo-sara-una-serata-speciale/

“Forte, passionale, a tratti struggente” (Gino Castaldo – La Repubblica)

“Una voce ricca di sfumature e un’interprete raffinata e versatile” (Grazia Leone – Tg3) https://www.youtube.com/watch?v=S5zgMdcieps

“Interprete formidabile e potente” (Daniele Sidonio – L’isola che non c’era)

“La voce di Pilar è perfetta ed incanta chi ascolta” (Fabio Loffredo – TuttoRock)
http://www.tuttorock.net/recensioni/pilar-lamore-e-dove-vivo

“Camaleontica, duttile, talentuosa, raffinata, stupefacente, ironica, brillante, accattivante, Pilar non ha soltanto cantato, ma ha dato forma e sembianza a ogni parola e a ogni suono. Una voce che recita mentre canta e canta mentre recita (Elvira Apone – Ilquotidiano.it)
http://www.ilquotidiano.it/articoli/2017/05/03/127790/domenica-30-aprile-a-in-art-la-bellezza-che-nasce-dallamore

“La vocalità duttile spazia tra i vari registri e si presta anche a modulazioni quasi agli antipodi. Pilar gioca con i soffiati, emette acuti a piena voce, recita versi delle sue canzoni e intrattiene il pubblico con la sua verve potente e immediata (Silvia Natella – Recensito.net)
http://www.recensito.net/musica/pilar-concerto-auditorium-recensione-intervista-video-2-5.htm

“La ricerca di eleganza (…), la scelta – coraggiosa – della lingua francese, fa uscire ‘L`amore è dove vivo’ dal panorama musicale italiano contemporaneo” (Barbara Bottoli – Mescalina)
http://www.mescalina.it/musica/recensioni/pilar-lamore–dove-vivo

“Una voce magica (…) una delle più brave interpreti italiane” (Claudio Fontanini – CineSpettacolo) http://www.cinespettacolo.it/csmain/articolo.asp?aid=10653

“Un disco sentimentale pieno di sorprese” (Mario Luzzatto Fegiz – Corriere della Sera) http://forum.corriere.it/fegiz_files/03-12-2015/recenione-pilar-versi-vinicoli-2771573.html

“Undici perle musicali”  (Fausto Pellegrini – Rainews24)
http://www.rainews.it/dl/rainews/media/Pilar-Lamore-e-dove-vivo-Uno-stato-in-luogo-dove-eternamente-non-vuol-dire-per-sempre-8ad7fe94-7ca0-484d-ac4b-d17d095dc513.html

“Intensità e sensualità da vendere (…) una voce meravigliosa e una capacità di scrittura invidiabile”
(Fabio Antonelli – Bravonline)
http://www.bravonline.it/pilar-sempre-piu-magnifica-interprete-con-lamore-e-dove-vivo/

“Coinvolge, ammalia, diverte e convince dal primo all’ultimo spettatore” (Giuseppe Tancredi – Urbanweek)
http://www.urbanweek.it/2015/12/live-report-pilar-conquista-politeama-palermo/

“Pilar incanta davvero, non solo per la sua splendida voce ma anche per il savoir faire, arguto ed intelligente (…)”(Rosita Spinozzi – IlMascalzone.it)
http://www.ilmascalzone.it/2016/06/festival-ferre-dovrebbe-esserci-tutti-i-giorni-perche-rende-le-persone-migliori/

“Pilar è una vera dea nascosta, un’interprete acuta della vita segreta dei cuori e dell’anima che, con risorse vocali di raro riscontro, scarica dai suoi ricettacoli poetico-sentimentali un’onda emotiva altamente coinvolgente. E lo fa sia che canti canzoni proprie, sia che ne canti di altri autori, perché di esse si appropria con una carica interpretativa talmente originale da farle sembrare, se non riscritte, certo risignificate”
(Giuseppe Gennari, direttore artistico Festival Leo Ferrè)