1) la Surrealtà esiste. Adesso siamo in viaggio tra giallo di campo, colline duci, senso di casa e di estate. Ma domani mattina – magia – sarò a Milano per la diretta con Limiti, alle h12 su
Rai1. Sapevatelo.

2) Ieri sera in piazza a Campobello di Licata è successo di tutto e tutto è stato intenso, pieno, rumoroso, musicale, vivo, colto e popolare insieme. Al termine dei bis, a microfoni e luci spente, dietro il palco arriva il sindaco con un manipolo di scissionisti dagli occhi brillanti, chiede di suonare ancora, ancora una, e fa riaccendere tutto. E noi suoniamo, ancora. Le prime volte di certe cose non si scordano mai.

2bis) Luminarie e zucchero filato. Roba da abbandonarci il cuore. Ma il presentatore che annuncia alla piazza, scandendo bene “Ed ecco a voi Pilar con le canzoni del suo disco ‘TRATTORIA Italiana Fuori Catalogo’ ” ha vinto 20 a zero su tutto.

3) Quello che dicono i musicisti alle 3am nessuno potrà mai raccontarlo come si deve.

4) L’azienda agricola Baglio del Cristo di Campobello produce vini e bellezza che dici ok va bene al limite vengo qui e pianto una tenda.

5) A seguito di degustazione di vini le cantanti sono più simpatiche.

6) Nel bagno dell’autogrill di Campobello di Licata c’è scritto “Si pregano i signori clienti di centrare il Vater” (letteralmente)

6bis) L’aliscafo è in avaria e il comandante annuncia “Stiamo per effettuare un dislocamento per la riparazione. I vostri orari saranno certamente più estesi. Vi daremo aggiornamenti in un futuro prossimo”. Lì vicino deve essere passato in quel momento lo spirito di Vittorio de Sica, per forza.

7) Forse la Sicilia è il primo pensiero di Dio, ancora prima di bere il primo caffè la mattina e ricordarsi anche lui come chiama.